Officine Mak raddoppia il fatturato nel 2019

Officine Mak, la società italiana specializzata nella rigenerazione urbana e riqualificazione di aree dismesse e che comprende Officine Mak srl, Be.co commerciale italia srl e Sami srl, ha chiuso il 2019 con un fatturato di oltre 33,6 milioni di euro (+125%) e un utile di 1,38 milioni (+272%). La sola Officine Mak srl ha registrato un fatturato di quasi 20,5 milioni segnando un incremento del 182% rispetto al 2018 (si veda qui il comunicato stampa).

Sul fatturato hanno inciso in particolare i progetti: dell’area ex Siemens-Nokia a Cassina de’ Pecchi (Milano), che ha visto la rigenerazione di un’area di 120 mila mq, poi ceduta al leader mondiale nel settore logistico Prologis (si veda altro articolo di BeBeez); del nuovo complesso residenziale a Concorezzo e dell’area commerciale di Caponago.

Tra i principali progetti in corso di Officine Mak rientra la riqualificazione e lo sviluppo dell’area ex-Idalium di Vimodrone (Milano), avviato nel febbraio scorso, dopo l’acquisto dell’area da Prelios sgr (si veda altro articolo di BeBeez). Il progetto prevede la nascita di 140 nuovi appartamenti di alto livello ma a prezzi decisamente concorrenziali e la realizzazione di un polo commerciale.

Fondata nel 1956 come società di produzione di manufatti meccanici, Officine Mak dal 2003 si dedica in esclusiva ad attività immobiliari con finalità residenziale e commerciale. In particolare, l’impresa si occupa di riqualificazione di aree dismesse, attraverso l’acquisto, lo sviluppo e la vendita di immobili. L’azienda si occupa di progettazione, costruzione e bonifica ed è controllata interamente dal Gruppo Consonni.